Camera di Commercio di Massa-Carrara

Sportello Internazionalizzazione

 
 
 
immagine per internazionalizzazione

La creazione dello Sportello per l'internazionalizzazione rappresenta l'attuazione dell'input, giunto dalla recente normativa di riforma delsistema camerale, di mettere in atto una strategia comune di tutti i soggetti coinvolti nelle politiche di supporto all'internazionalizzazione delle imprese.
Alla Camera di commercio, quindi, spetta il compito, in sinergia con le altre istituzioni competenti, di realizzare il punto di contatto primario sul territorio, mettendo a disposizione servizi per l'insediamento e la crescita delle Pmi all'estero, dando vita ad un servizio con caratteristiche omogenee e comuni su tutti i territori.
Nella Provincia di Massa-Carrara, presso lo Sportello, le imprese possono contare sul supporto di personale della locale Camera di Commercio, e dell'Istituto di Studi e Ricerche, che risponderà, anche avvalendosi della consulenza di esperti, alle domande delle imprese.

Presso lo Sportello, le imprese possono ottenere:
·Primo orientamento: su Paesi e mercati, settori economici, normative internazionali, analisi sulla propensione all'export, trend di mercato.
·Informazione e assistenza: su formalità per aprire un'impresa di import-export, fasi di un'operazione commerciale internazionale, informazionesui principi di marketing internazionale, analisi sull'esportabilità dei prodotti;
·Informazioni su Corsi/seminari : la Camera organizzerà avvalendosi di professionisti qualificati corsi/seminari in materia di internazionalizzazione (orientamento al mercato, contrattualistica e fiscalità internazionale,strategie doganali e gestione della supply chain internazionale, ecc.); le informazioni riguarderanno comunque anche eventuali corsi/seminari tenuti da altri soggetti;
·Promozione: partecipazioni collettive a fiere nazionali e all'estero in collaborazione con ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese.


Si prevede inoltre, avvalendosi di personale professionista esterno, di fornire attività d'informazione a carattere generale e di primo orientamento avente ad oggetto: certificazione, procedure doganali, fiscali eassicurative; normative internazionali; costituzione di società all'estero,contrattualistica internazionale; finanziamenti internazionali e comunitari.

Presso l'ufficio del  Registro Imprese è inoltre possibile ottenere:  Servizi certificativi per l'estero, informazioni su normative e disposizioni attinentii documenti necessari per esportare, convenzioni internazionali, certificazioni di origine delle merci e visti su documentazione fiscale necessaria per le transazioni commerciali con l'Estero.


Modalità di funzionamento

Lo Sportello ha sede presso la Camera di Commercio, che farà da "ricettore" delle istanze ed organizzerà il servizio agli utenti.
Lo Sportello è realizzato con la collaborazione del personale ISR - azienda speciale dellaCamera di Commercio- ed ha la propria localizzazione al II°piano della sede camerale.
La Camera mette a disposizione un proprio numero di telefono (0585764268) e casella di posta elettronica (internazionalizzazione@ms.camcom.it ) per accogliere le richieste di informazione ed assistenza da parte degli imprenditori.
Operativamente il personale dell'Ente svolge un primo colloquio introduttivo, anche telefonico, in cui vengono raccolte le informazioni necessarie per ricostruire le necessità e le intenzioni dell'impresa.
L' incontro presso lo Sportello, alla presenza dell'imprenditore interessato e dei professionisti, avviene  pertanto, laddove necessario, in un secondo momento e previa calendarizzazione di appuntamento.
All'effettuazione dei suddetti incontri viene destinato un giorno alla settimana prestabilito in modo che si possa dare certezza e tempistica veloce di risposta.
Quindi in un dato orario e giorno della settimana (giovedì dalle 15,00 alle 17,00, per due appuntamenti) si terranno gli incontri.

 

NOVITA'

 

STAY EXPORT - Informazione, formazione e accompagnamento all'estero

Nell'ambito del Progetto StayExport, finanziato da Unioncamere (l'Unione Italiana delle Camere di Commercio) a valere sul Fondo Intercamerale di Intervento 2020 e in stretto collegamento con le iniziative realizzate nell'ambito del Progetto SEI (Sostegno all'Export dell'Italia), la Camera di Commercio di Massa Carrara avvia un insieme di azioni finalizzate ad aiutare le imprese esportatrici a fronteggiare le difficoltà sui mercati internazionali rilevate in questa fase emergenziale ed a rafforzare la loro presenza all'estero, attraverso la costruzione di percorsi di orientamento e assistenza

 

 

IL PATTO PER L'EXPORT Strumenti e opportunità per le PMI 31 agosto - 18 settembre 2020

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l'Agenzia ICE e SACE SIMEST, in  collaborazione  con  la  Conferenza  delle  Regioni  e  Unioncamere,  invitano  le  aziende  italiane  a   partecipare ad un ciclo di Roadshow virtuali dedicati alla presentazione del Patto per l'Export.
APRI IL FILE DEL PROGRAMMA TROVERAI I LINK UTILI PER L'ISCRIZIONE

 

DECRETO LIQUIDITA' 200 MLD PER L'EXPORT


Dei 400 miliardi di euro che saranno liberati grazie al sistema di garanzie assicurate dal Ministero dell'economia (MEF), dal Fondo centrale di garanzia e da SACE, 200 miliardi riguardano l'internazionalizzazione.In particolare l'intervento messo a punto prevede un sistema di coassicurazione in base al quale gli impegni derivanti dall'attività assicurativa di SACE sono assunti:Per il 90% dallo Stato;Per il restante 10% da SACE stessa. In questo modo SACE viene messa nelle condizioni di rispondere alla crescente domanda di assicurare operazioni ritenute di interesse strategico per l'economia nazionale, che altrimenti non avrebbe potuto coprire per mancanza di capacità finanziaria.

Coronavirus: cosa prevede il decreto Cura Italia per l'exportLe garanzie e le coperture assicurative di SACE previste dal Dl LiquiditàNel testo che sta circolando in queste ore, si legge che SACE "rilascia le garanzie e le coperture assicurative da cui derivano gli impegni, in nome proprio e per conto dello Stato". Quando però le garanzie e le coperture assicurative possono determinare elevati rischi di concentrazione verso singole controparti, gruppi di controparti connesse o paesi di destinazione, rispetto al portafoglio complessivamente assicurato da SACE e dal MEF, il loro rilascio deve essere preventivamente autorizzato dal Ministero.Per assicurare adeguata copertura agli interventi previsti, sarà istituito quasi sicuramente un Fondo a copertura degli impegni assunti dallo Stato che sarà:Gestito da SACE, che opererà secondo adeguati standard prudenziali di gestione del rischio;Alimentato con i premi riscossi da SACE per conto del MEF (al netto delle commissioni trattenute da SACE).

 Piano promozione Made in Italy 2020: in arrivo 716 milioni di euroI rapporti tra SACE e il Ministero dell'economiaIl Decreto dovrebbe prevedere anche la stipula di una convenzione di 10 anni tra SACE e il MEF che disciplinerà, tra gli altri, i seguenti aspetti:Lo svolgimento da parte di SACE dell'attività istruttoria delle operazioni; Le procedure per il rilascio delle garanzie e delle coperture assicurative da parte di SACE quando non è prevista l'autorizzazione preventiva del MEF;La gestione degli impegni assunti (inclusi l'esercizio delle facoltà previste nella polizza di assicurazione, la gestione delle fasi successive al pagamento dell'indennizzo, le modalità di esercizio dei diritti nei confronti del debitore e l'attività di recupero dei crediti); Le modalità di gestione del Fondo da parte di SACE; L'eventuale definizione di un livello di patrimonializzazione minimo.Il Comitato per il sostegno finanziario pubblico all'esportazioneIl Decreto dovrebbe prevedere, infine, anche l'istituzione di un "Comitato per il sostegno finanziario pubblico all'esportazione" composto da rappresentanti del MEF e della Farnesina.Compito del Comitato è quello di deliberare il piano annuale di attività che definisce l'ammontare progettato di operazioni da assicurare, suddivise per aree geografiche e macro-settori, evidenziando l'importo delle operazioni da sottoporre all'autorizzazione preventiva del MEF, nonché il sistema dei limiti di rischio (Risk Appetite Framework - "RAF").

 

 

SOSTEGNO ALL'EXPORT

Con la pubblicazione delle circolari attuative, si sono ampliati, ormai da tempo,  gli strumenti a sostegno dell'internazionalizzazione delle imprese italiane previsti dal Decreto del Ministro Di Maio dell'8 aprile 2019.
Le società di capitali in forma singola o rete d'impresa, potranno accedere a finanziamenti a tassi agevolati per l'inserimento temporaneo in azienda di un Temporary Export Manager (TEM) e per lo sviluppo di piattaforme E-commerce attraverso un market place o un proprio sito web, in entrambi i casi per progetti da realizzare in Paesi extra-UE.
In entrambi i casi il finanziamento potrà coprire il 100% delle spese, a un tasso d'interesse pari al 10% del tasso di riferimento europeo (attualmente pari a 0,089%), con durata massima di 4 anni.
La domanda di finanziamento dovrà essere presentata sull'apposita piattaforma online gestita da SACE SIMEST.

    Approfondisci il tema sui Finanziamenti Agevolati

  Sarai supportato in tutte le fasi di crescita sui mercati Extra UE (e presto, anche UE*) con finanziamenti a tasso agevolato per:
· Partecipare a Fiere Internazionali, Mostre e Missioni di Sistema (solo PMI)
· Studi di Fattibilità
· Sviluppo dell'E-Commerce
· Inserimento in azienda di un Temporary Export Manager
· Apertura di Strutture Commerciali
· Programmi di Assistenza Tecnica
· Rafforzare il tuo Export (solo PMI)


 

 
Per informazioni relative a quest'area rivolgersi a:

UFFICIO INTERNAZIONALIZZAZIONE


Indirizzo:

Piazza 2 Giugno n.16
54033 Carrara (MS)

Telefono:
0585/764232
Fax:0585/776515

Email:
internazionalizzazione@ms.camcom.it


Orari:
Emergenza COVID-19: orario ridotto per la fruizione dei servizi.
Contattare telefonicamente gli uffici

Voto


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

LINK ESTERNI

LOGO AEFI CON LINK AL CALENDARIO DELLE ESPOSIZIONI ITALIANE.
 
 
 
 
 
 
 
 
LOGO sace simest.
 
 
 
 
logo progetto sei x l'italia.
 
 
 
 
 
CCIAA di Massa-Carrara
Via VII Luglio, 14 54033 Carrara (MS) - Tel: +39.0585.7641 - Fax: +39.0585.776515 - Email: info@ms.camcom.it
Partiva IVA 00382480457 - Codice Fiscale 82000110450

© CCIAA Massa-Carrara 2010. All rights reserved.