1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vai alla pagina iniziale
 
Camera di Commercio di Massa-Carrara

LINK UTILI

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Download

Per informazioni relative a quest'area rivolgersi a:

UFFICIO PROMOZIONE


Indirizzo:

Piazza 2 Giugno n.16
54033 Carrara (MS)

Telefono:
0585/764232 - 223 - 204 - 226
Fax:0585/776515

Email:
promozione@ms.camcom.it

Orari:
Emergenza COVID-19: orario ridotto per la fruizione dei servizi.
Contattare telefonicamente gli uffici

REGOLAMENTO CAMERALE PER LA CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI

 

REGOLAMENTI DE MINIMIS

 

BANDI SCADUTI


 
 

Contenuto della pagina

BANDI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI - PROGRAMMA PROMOZIONALE CCIAA MS

 
 

Si ricorda che ai fini della concessione dei contributi previsti dai bandi sotto riportati, la pubblicazione sul sito istituzionale della Camera di Commercio costituisce notifica ad ogni effetto di legge e che non saranno, pertanto, effettuate ulteriori comunicazioni cartacee. 
Le domande per la partecipazione ai vari disciplinari dovranno essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line "Contributi alle imprese", all'interno del sistema Webtelemaco di InfoCamere - Servizi e-gov.



 
 
 

BANDI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI - PROGRAMMA PROMOZIONALE CCIAA MS

FONDO IMPRESA FEMMINILE  (clicca qui)

Il Fondo a sostegno dell'impresa femminile è stato istituito dall'articolo 1, comma 97, della legge 30 dicembre 2020, n. 178 (recante "Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2021 e bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023"), con una dotazione di 40 milioni di euro, al fine di promuovere e sostenere l'avvio e il rafforzamento dell'imprenditoria femminile, la diffusione dei valori dell'imprenditorialità e del lavoro tra la popolazione femminile e di massimizzare il contributo quantitativo e qualitativo delle donne allo sviluppo economico e sociale del Paese.

Il Fondo è volto a sostenere imprese femminili (intese come imprese a prevalente partecipazione femminile e lavoratrici autonome) di qualsiasi dimensione, con sede legale e/o operativa ubicata su tutto il territorio nazionale, già costituite o di nuova costituzione, attraverso la concessione di agevolazioni nell'ambito di una delle due seguenti linee di azione:incentivi per la nascita e lo sviluppo delle imprese femminili;incentivi per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili.

Con decreto direttoriale 30 marzo 2022 sono stati stabiliti i termini e le modalità per la presentazione delle domande di agevolazione e fornisce le necessarie specificazioni per la corretta attuazione degli interventi, con particolare riferimento all'iter di valutazione delle domande di agevolazione e ai punteggi attribuibili ai fini dell'accesso alle agevolazioni, nonché alle modalità, ai tempi e alle condizioni per l'erogazione delle agevolazioni.

La procedura individua date distinte per la presentazione al Soggetto gestore Invitalia delle domande relative agli interventi per l'avvio di nuove imprese e relative agli interventi per lo sviluppo di imprese costituite da almeno 12 mesi. In entrambi i casi, è prevista una fase preliminare di compilazione della documentazione:

Avvio di nuove imprese femminili: la compilazione della domanda è possibile dalle ore 10:00 del 5 maggio 2022 e la presentazione a partire dalle ore 10:00 del 19 maggio 2022;

Sviluppo di imprese femminili già costituite: la compilazione della domanda è possibile dalle ore 10:00 del 24 maggio 2022 e la presentazione a partire dalle ore 10:00 del 7 giugno 2022. 


 
 
 
 
 

BANDI 2022


 
 
 
 
 

DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER L'INTERNAZIONALIZZAZIONE ANNO 2022

Il Bando sarà operativo a partire dal 08/03/2022 ore 11.00 (pubblicato su questa pagina in data 28/02)

 
 

DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI DIGITALI/4.0 ANNO 2022

Il Bando sarà operativo a partire dal 10/03/2022 ore 09.00 (pubblicato su questa pagina in data 02/03)
RISORSE ESAURITE il 21/03/2022 alle ore 15:09:00 

 
 

DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER LA PREVENZIONE DELLE CRISI DI IMPRESA E IL SUPPORTO FINANZIARIO - ANNO 2022

Il Bando sarà operativo a partire dal 14/03/2022 ore 11.00 (pubblicato su questa pagina in data 02/03)

 
 

DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER IL TURISMO ANNO 2022

Il Bando sarà operativo a partire dal 10/03/2022 ore 12.00 (pubblicato su questa pagina in data 02/03)

 
 

DISCIPLINARE PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI PER FORMAZIONE E LAVORO ANNO 2022

Il Bando sarà operativo a partire dal 14/03/2022 ore 10.00 (pubblicato su questa pagina in data 02/03)

 
 

 
 
 
 
 

BANDI 2021

 
 

Bandi UE

banner con scritta azzurra sustour

Visita la sezione dedicata di Spazio Europa Osservatorio 20/27

IN EVIDENZA

SOSTEGNO scadenza 10/05/2022
Promuovere la sostenibilità nel settore dei tour operator europei
attraverso un approccio guidato dalle imprese
2020-2023
https://www.travelife.info/sustour/#









INCENTIVI REGIONE TOSCANA

 Guida di orientamento agli incentivi per le imprese a cura dalla Regione Toscana, in file .pdf.
Edizione anno XV, n. 1 - Aggiornata al 30 marzo 2022.
Ricevi sulla tua casella di posta elettronica la Guida in file pdf iscrivendoti alla lista di distribuzione dalla pagina web www.liste.regione.toscana.it/mailman/listinfo/catalogo.incentivi.

Pubblicato il nuovo bando 6.4.5. per le imprese del settore turistico 
6 Apr 2022 | Bandi apertiNewsE' stato pubblicato sul BURT n. 14 - Parte III del 06/04/2022 - supplemento n.53 il nuovo bando operazione 6.4.5 rivolto alle imprese turistiche della Lunigiana. Investimenti all'interno dei beni aziendali del comparto del turismo previste dall'art. 17 comma 1 L.R. n....
leggi tutto

La ricerca per l'applicazione di 5G e tecnologie innovativeRiapertura bando per la realizzazione di progetti in collaborazione tra Organismi di ricerca e MPMI mediante l'attivazione di assegni di ricerca
Data di scadenza 31.03.2022


Chiedi all'Accademia dei GeorgofiliIl servizio ideato per creare un sempre pi stretto collegamento tra il mondo della ricerca e la società , in particolare con gli operatori del settore agricolo, forestale e agroalimentare e con i co...

Creazione impresa 2021 - POR FESR 2014-2020 - Azione 3.5.1 - CREAZIONE IMPRESA GIOVANILE, FEMMINILE E DEI DESTINATARI DI AMMORTIZZATORI SOCIALI
Microcredito a sostegno della nascita di nuove imprese giovanili, femminili e dei destinatari di ammortizzatori sociali nei settori manifatturiero, commercio turismo e terziario Linea di azione 3.5.1 a1 e a2 POR FESR TOSCANA 2014-2020. Il bando rientra nell'ambito del Progetto Giovanisì - http://www.giovanisi.it. Per le persone fisiche che hanno presentato domanda sul presente provvedimento la documentazione da inoltrare ai sensi dell'articolo 4.3 punto IV), successivamente alla costituzione della società, entro e non oltre 30 giorni dalla data di costituzione, è reperibile al seguente indirizzo: http://www.fiditoscana.it/modulistica-documenti-2-2/

Microcredito, bando 2020: finanziamenti per start up e creazione impresa Bando aperto dal 4 gennaio 2021 fino ad esaurimento risorse, rivolto a micro e piccole imprese giovanili e femminili, liberi professionisti, persone fisiche che vogliono avviare una micro o piccola.


"Aiuti finalizzati al contenimento e al contrasto dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 - Fondo investimenti Toscana"
Contributi a fondo perduto a favore delle imprese commerciali, turistiche e della ristorazione localizzate nei centri storici dei comuni toscani
N.B: Si comunica che con D.D. n. 987 del 24/01/2022 è stato prorogato il termine di chiusura previsto al paragrafo 4.2 "Presentazione della domanda" del Bando al prossimo 25 febbraio 2022, ore 17:00.E' stata approvata la Delibera n. 39 del 17/01/2022 (pubblicata tra gli allegati alla pagina) con la quale la Giunta Regionale ha fornito precisazioni circa l'individuazione dei Comuni con disposizioni restrittive c.d "Comuni in zona rossa", modificando gli allegati A e B della DGR n. 1348 del 13/12/2021.L'intervento è finalizzato a favorire, attraverso un contributo a fondo perduto a parziale ristoro della riduzione dei ricavi registrata, alle imprese commerciali, turistiche e della ristorazione localizzate nei centri storici dei comuni toscani, nei comuni termali e nei comuni classificati "zona rossa" nel periodo dal 21/03/2021 al 17/04/2021, che per effetto dell'epidemia e delle conseguenti misure di contenimento adottate hanno registrato una riduzione o sospensione delle attività.

Bando per la concessione di contributi in conto commissioni di garanzia su operazioni finanziarie ammesse alla sezione speciale regionale del fondo di garanza per le pmi di cui alla L. 662/96 "Voucher Garanzia"
La Regione Toscana intende favorire l'accesso al credito delle pmi toscane attraverso la costituzione di un fondo per la concessione di contributo in conto commissione di garanzie su operazioni finanziarie riassicurate al Fondo di Garanza di cui alla L. 662/96.














NOTIZIE DAL MISE - INCENTIVI NAZIONALI


Fondo per gli investimenti innovativi delle imprese agricole

Attraverso il Fondo per gli investimenti innovativi delle imprese agricole, il MISE promuove gli investimenti in beni materiali strumentali nuovi da parte delle imprese agricole.
Dotazione finanziaria: € 5.000.000

Beneficiari
Imprese agricole che intendano realizzare investimenti inerenti - esclusivamente - ad una, o entrambe, le seguenti attività:- trasformazione di prodotti agricoli;
commercializzazione di prodotti agricoli.
Non possono presentare domanda di contributo le imprese agricole che intendano realizzare investimenti inerenti alla produzione agricola primaria.

Le imprese devono:- essere di micro, piccola e media dimensione;
- essere regolarmente costituite e iscritte come attive nel Registro delle imprese - sezione speciale imprese agricole - della Camera di commercio territorialmente competente;
- avere la sede legale o un'unità locale ubicata sul territorio nazionale.
Le imprese agricole non ancora attive nei settori della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli che intendano realizzare gli investimenti sopra indicati, devono attivare il codice ATECO corrispondente all'attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli entro la data di presentazione della richiesta di erogazione.

Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo a fondo perduto, nella misura del:a) 40% delle spese relative all'acquisto dei beni strumentali 4.0, materiali o immateriali, ammortizzabili di cui agli allegati A o B della legge n. 232/2016;
b) 30% delle spese relative all'acquisto di beni strumentali ammortizzabili diversi dai beni indicati nel punto a).
L'impresa agricola può presentare nella medesima domanda di contributo spese relative all'acquisto di entrambe le categorie di beni di cui alle lettere a) e b).
Le agevolazioni sono riconosciute nel limite di € 20.000 per soggetto beneficiario.

Spese ammissibili
Sono ammissibili alle agevolazioni le spese sostenute per l'acquisto e l'installazione di:- beni materiali strumentali, ivi inclusi quelli di cui all'allegato A della legge n. 232/2016, riportati nell'allegato n. 1 del decreto 30 luglio 2021;
beni immateriali strumentali inclusi nell'allegato B della legge n. 232/2016 e riportati nell'allegato n. 2 del decreto 30 luglio 2021.
Ai fini dell'ammissibilità, le spese devono:- essere sostenute successivamente alla data di presentazione della domanda di agevolazione e in tempo utile ai fini del rispetto del termine di presentazione della richiesta di erogazione;
- essere relative a beni strumentali allo svolgimento dell'attività d'impresa, nuovi di fabbrica, acquistati da terzi che non hanno relazioni con l'acquirente e alle normali condizioni di mercato, utilizzati esclusivamente presso la sede legale o l'unità locale ubicate sul territorio nazionale come indicato nella domanda di agevolazione e caratterizzati da autonomia funzionale, fatti salvi i beni strumentali che integrano, con nuovi moduli, l'impianto o il macchinario preesistente, introducendo una nuova funzionalità nell'ambito del ciclo produttivo dell'impresa;
- essere pagate esclusivamente attraverso conti correnti intestati all'impresa beneficiaria e con modalità che consentano la piena tracciabilità del pagamento e l'immediata riconducibilità dello stesso alla relativa fattura.
L'investimento relativo all'acquisizione dei beni deve:- essere inerente alla trasformazione di prodotti agricoli o alla commercializzazione di prodotti agricoli;
- essere avviato successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione;
- essere ultimato entro 12 mesi dalla data del provvedimento di concessione. Per data di ultimazione si intende la data dell'ultimo titolo di spesa dichiarato ammissibile;
essere mantenuto, per almeno 3 anni dalla data di erogazione del saldo del contributo o, se successiva, dalla data di installazione dell'ultimo bene agevolato, nel territorio della regione in cui è ubicata la sede legale o l'unità locale agevolata. Nel caso in cui, nei suddetti 3 anni, alcuni beni strumentali diventino obsoleti o inutilizzabili, è possibile procedere, previa comunicazione al Ministero, alla loro sostituzione.
Non sono ammissibili alle agevolazioni le spese:- relative a beni usati;
- sostenute attraverso il sistema della locazione finanziaria;
- ascrivibili a titoli di spesa il cui importo sia inferiore a € 500 al netto di IVA.- connesse alla costruzione, all'acquisto o alla locazione di fabbricati o di terreni;
- per servizi e consulenze di qualsiasi genere;
- per imposte e tasse;
- relative a oneri accessori, legali e amministrativi di qualsiasi genere.
Le spese ammissibili non possono essere di importo inferiore a € 5.000.

Presentazione domande
Le domande potranno essere presentate a partire dal 23 maggio 2022 tramite PEC, inviando il modulo di domanda di concessione al seguente indirizzo contributofia@pec.mise.gov.it
Le domande di concessione del contributo sono istruite secondo l'ordine cronologico di presentazione.

Credito d'imposta Società Benefit

Le imprese presenti sul territorio nazionale che si sono costituite o trasformate in società benefit a decorrere dal 19 luglio 2020, data di entrata in vigore del decreto rilancio, fino al 31 dicembre 2021, potranno presentare domanda per richiedere il credito d'imposta messo a disposizione dal Ministero dello sviluppo economico.

Dotazione: 7 milioni di euro

Le società benefit sono attività imprenditoriali che, oltre a perseguire finalità economiche, operano in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori, ambiente, beni, attività culturali, sociali, enti, associazioni e altri portatori di interesse.

Spese Ammissibili- le spese notarili e d'iscrizione nel Registro delle imprese;
- le spese inerenti all'assistenza professionale e alla consulenza sostenute e direttamente destinate alla costituzione o alla trasformazione in società benefit.
Contributo
- Il contributo potrà essere concesso nella misura del 50% delle spese ammissibili.
- Il contributo è concesso ai sensi del regolamento de minimis.
L'importo massimo utilizzabile in compensazione da ciascun beneficiario non può eccedere i 10.000 euro.

Modalità di presentazione delle istanze di agevolazione
Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 19 maggio e fino alle ore 12:00 del 15 giugno 2022 attraverso la procedura informatica resa disponibile sul sito istituzionale del medesimo Ministero(www.mise.gov.it).

Fondo impresa femminile - Domande frequenti (FAQ)

PNRR: Incentivi per produrre autobus elettrici. Dal 26 aprile le domande

Investimenti sostenibili 4.0

Decreto direttoriale 12 aprile 2022 - Investimenti sostenibili 4.0. Termini e modalità per la presentazione delle istanze

PMI: Incentivi per investimenti sostenibili. Dal 18 maggio le domande
678 milioni per progetti digitali 4.0, economia circolare e risparmio energetico

Fondo per il rilancio delle attività economiche di commercio al dettaglio.
Cos'è?
Il Fondo per il rilancio delle attività economiche, con una dotazione di 200 milioni di euro per l'anno 2022, è finalizzato alla concessione di aiuti in forma di contributo a fondo perduto a favore delle imprese che svolgono in via prevalente attività di commercio al dettaglio. Il fondo è stato istituito dal decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4 (articolo 2) per: contenere gli effetti negativi derivanti dall'emergenza Covid  prevedere specifiche misure di sostegno per i soggetti maggiormente incisi. 

Bonus Export Digitale - MAECI e ICE
Agenzia ICE e MAECI insieme per il sostegno ai processi di digitalizzazione delle PMILa misura  "Bonus Export Digitale" prevede la concessione di contributi in regime "de minimis" con la finalità di sviluppare l'attività di internazionalizzazione delle micro-imprese manifatturiere nonché delle reti e consorzi.
4.000 euro alle microimprese a fronte di spese ammissibili non inferiori, al netto dell'IVA, a 5.000 euro;
22.500 euro alle reti e consorzi a fronte di spese ammissibili non inferiori, al netto dell'IVA, a 25.000 euro.
La Convenzione ICE-MAECI per la promozione straordinaria del Made in Italy, prevede il sostegno ai processi di digitalizzazione delle PMI al fine di metterle in condizioni di avviare o consolidare le attività di export e di internazionalizzazione nell'ambito della strategia delineata dal Patto per l'Export. 

INCENTIVI A TASSO ZERO PER NUOVE IMPRESE - 150 milioni per giovani e donne
Dal 24 marzo, alle ore 12, riapre lo sportello per la presentazione delle domande di giovani e donne che vogliono avviare nuove imprese su tutto il territorio nazionale, attraverso agevolazioni cofinanziamenti a tasso zero e contributi a fondo perduto. E' quanto prevede il decreto direttoriale del 16 marzo 2022 emanato dal Ministero dello sviluppo economico che rifinanzia, con 150 milioni di euro stanziati dalla legge di bilancio 2022, la misura "Oltre Nuove imprese a tasso zero" che punta a sostenere la creazione e lo sviluppo di micro e piccole imprese composte in prevalenza o totalmente da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età. L'agevolazione potrà essere richiesta da imprese che puntano a realizzare nuove iniziative o ampliare, diversificare o trasformare attività esistenti nei settori manifatturiero, servizi, commercio e turismo.


IMPRENDITORIA FEMMINILE IN AGRICOLTURA -
 Prorogati al 30 marzo i
termini per la presentazione delle domande di agevolazioni
LINK:Per maggiori informazioni, clicca qui.


Firmato un decreto che destina 25 milioni di euro del fondo emergenze spettacolo, cinema e audiovisivo al sostegno delle sale cinematografiche ...
SCOPRI DI PIÙ

Credito d'imposta formazione 4.0
Stimolo agli investimenti delle imprese nella formazione del personale.

Credito d'imposta per investimenti in beni strumentali
Sostegno alle imprese che investono in beni strumentali nuovi, sia materiali che immateriali


PRODUTTORI OLIVICOLI 
Domanda per contributi entro il 31 marzo
Le istruzioni operative di AGEA (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) n. 13 dell'8 febbraio2022 hanno stabilito che dal 14 al 31 marzo 2022 gli olivicoltori interessati ad eseguireinvestimenti in nuovi impianti o nell'ammodernamento di quelli esistenti devono presentare ladomanda all'Agenzia, rispettando le procedure e le condizioni stabilite nella circolare.LINK:Per maggiori informazioni e per scaricare il testo delle istruzioni operative AGEA n. 13/2022 clicca qui.



BONUS INTERNET 2022 - VOUCHER FINO A 2.500 EURO
Con il decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 23 dicembre 2021 (pubblicato sulla
Gazzetta Ufficiale n. 33 del 9 febbraio 2022) è stato introdotto il Bonus Internet 2022.
L'obiettivo del bonus è quello di dare un incentivo alle imprese per la digitalizzazione, favorendo la
stipula di contratti di connessione internet ad alta velocità.
Destinatarie dell'intervento sono le micro, piccole e medie imprese.

Il voucher è destinato solo alle imprese iscritte al Registro delle imprese, di dimensione micro,piccola e media, alle quali è erogato un contributo variabile - che va dai 300 ai 2.500 euro - sullabase di diverse caratteristiche della connettività e dei relativi costi, in presenza di step change intesoquale incremento della velocità di connessione secondo le classi di ammissibilità previste dal manualeoperativo sulla base dei tre importi indicati all'articolo 3 del decreto.A gestire il bonus internet sarà la società Infratel Italia, alla quale viene affidato il compito di fornireun quadro descrittivo dell'intervento, dei criteri di ammissione e soprattutto farsi carico della faseoperativa d'accesso ai voucher.


RICERCA & SVILUPPO - STANZIATO UN MILIARDO DI EURO PER I PROGETTI DIRILEVANTE IMPATTO TECNOLOGICO
E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 37 del 14 febbraio 2022, il decreto del Ministero dello
Sviluppo Economico 31 dicembre 2021, che ridefinisce le procedure per la concessione ed
erogazione delle agevolazioni previste in favore di progetti di ricerca e sviluppo, realizzati
nell'ambito di accordi per l'innovazione, di rilevante impatto tecnologico e in grado di favorire percorsi di
innovazione coerenti con gli obiettivi di sviluppo fissati dall'Unione europea.
L'obiettivo da raggiungere è l'accrescimento della competitività tecnologica di specifici settori, comparti
economici ovvero determinati ambiti territoriali, anche al fine di salvaguardare i livelli occupazionali e
accrescere la presenza delle imprese estere nel territorio nazionale.
Le risorse finanziarie disponibili, pari a un miliardo di euro, saranno rese disponibili tramite l'apertura
di due sportelli agevolativi.
Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese di qualsiasi dimensione, con almeno due bilanci
approvati, che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane o di servizi all'industria
nonché attività di ricerca.
Le imprese proponenti possono presentare progetti anche in forma congiunta tra loro, fino a un massimo
di cinque soggetti co-proponenti.
Possono essere soggetti co-proponenti di un progetto congiunto anche gli Organismi di ricerca e,
limitatamente ai progetti afferenti alle linee di intervento "Sistemi alimentari", "Sistemi di bioinnovazione
nella bioeconomia dell'Unione" e "Sistemi circolari", anche le imprese agricole che esercitano le attività di
cui all'art. 2135 c.c.
LINK:
Per maggiori informazioni e per scaricare il testo del decreto clicca qui.


IMBALLAGGI E PRODOTTI ECOSOSTENIBILI - Definiti i requisiti e lecertificazioni per usufruire del credito d'imposta
Il decreto, in particolare, definisce:

a) i criteri e le modalità di applicazione e di fruizione del credito di imposta, previsto dall'art.
1, comma 73, della Legge 30 dicembre 2018, n. 145, spettante alle imprese che acquistano prodotti
realizzati con materiali provenienti dalla raccolta differenziata degli imballaggi in plastica ovvero che
acquistano imballaggi biodegradabili e compostabili secondo la normativa UNI EN
13432:2002 o derivati dalla raccolta differenziata della carta e dell'alluminio, anche al fine di
assicurare il rispetto dei limiti di spesa annui fissati, nonché

b) i requisiti tecnici e le certificazioni idonee ad attestare, secondo la vigente normativa europea e
nazionale, la natura ecosostenibile dei prodotti e degli imballaggi ammissibili all'agevolazione.

IMPRESE TURISTICHE E AGENZIE DI VIAGGIO
Fissata la tempistica per
l'accesso alla piattaforma online per la presentazione delle domandeIl Ministero del Turismo ha comunicato le tempistiche per la presentazione delle domande di accesso alcredito d'imposta e al contributo a fondo perduto a favore delle imprese turistiche e al bonusdigitalizzazione per agenzie di viaggio e tour operator.

WEDDING E FESTE - Contributi a fondo perduto per 60 milioni di euro - Atteso ilprovvedimento dell'Agenzia delle EntrateE' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 19 febbraio 2022, il decreto del Ministero dellosviluppo economico 30 dicembre 2021, che detta i criteri e le modalità per l'erogazione di contributialle imprese operanti nei settori del «wedding», dell'intrattenimento e dell'organizzazione dicerimonie e dell'Hotellerie-Restaurant-Catering (HORECA), previsti dall'art. 1-ter della legge n.106/2021, di conversione del D.L. n. 73/2021 (c.d. "Decreto Sostegni bis").




 
 
Voto

Non sono presenti commenti

 



Ultimo aggiornamento: 16.09.2022