Camera di Commercio di Massa-Carrara
Le imprese di Carrara in ginocchio

Un fondo speciale di 500mila euro della Camera di Commercio per far ripartire le attività produttive ed economiche danneggiate dagli eventi alluvionali dello scorso novembre. Annunciato nelle scorse settimane, l'ente camerale mantiene la promessa di costituire un fondo per le micro-imprese iniettando nuove risorse destinate per esempio all'acquisto di arredi, macchinari ed attrezzature, compresi hardware e software, ma anche al ripristino di impianti o l'acquisto di scorte di materie prime, semilavorati e prodotti finiti successivi al 5 novembre 2014 mentre sono esclusi i costi per l'acquisto di beni usati o alla perizia del danno. Le imprese potranno ottenere un contributo a fondo perduto non superiore al 50% delle spese ammissibili e comunque non superiore ai 5mila euro. Non saranno invece ritenute ammissibili richieste di importo complessivo inferiore ai 3mila euro. Ad annunciarlo è il Presidente della Camera di Commercio, Dino Sodini dopo l'approvazione da parte della giunta camerale del fondo che ha l'obiettivo di "sostenere la prosecuzione e la ripresa delle micro-imprese". "Le imprese sono la linfa vitale di qualsiasi comunità; senza imprese non c'è lavoro, non ci sono ragioni per continuare a restare su un territorio ed i nostri giovani se ne vanno. Non c'è futuro. - spiega Sodini - Il fondo speciale rappresenta uno sforzo enorme per la camera di commercio dopo la riduzione del diritto annuale del 35% dovuto dalle imprese che garantivano risorse importanti anche per sostenere momenti delicati come questi. E' un segnale di speranza e di reale vicinanza quello che l'ente camerale vuole mandare alle imprese. Insieme ci rialzeremo anche da questa prova difficile".

Entrando nel dettaglio del bando che può essere scaricato, insieme a tutta la documentazione, sul sito www.ms.camcom.gov.it, per accedere ai contributi le imprese devono rispondere a delle caratteristiche prestabilite: essere iscritte al registro camerale ed in regola con il pagamento del diritto camerale, essere impresa attiva al momento della presentazione della domanda, non trovarsi in stato di liquidazione o fallimento ed essere infine attive nei settori ammissibili ai regolamenti di esenzione "de minimis" (CE) n. 1407/2013 e Reg. 1408/2013. Le domande potranno essere presentate a partire dalla data di pubblicazione del Bando fino  alla chiusura per esaurimento delle risorse di cui sarà data comunicazione a mezzo pubblicazione sul sito della Camera di Commercio www.ms.camcom.gov.it e comunque entro il 30 aprile 2015.  Le richieste di contributo devono essere trasmesse alla Camera di Commercio di Massa Carrara, utilizzando l'apposito allegato scaricabile sul sito e seguendo le procedure indicate (documentazione aggiuntiva etc.). Le domande saranno esaminate secondo l'ordine cronologico di invio.

In coerenza con l'art. 5 bis del D.Lgs. n. 82/2005 (Codice Amministrazione digitale), le domande complete degli allegati previsti, dovranno essere inviate all'indirizzo di PEC (Posta Elettronica Certificata) cciaa.massacarrara@ms.legalmail.camcom.it: tramite  PEC dell'impresa richiedente e firmate digitalmente dal/i legale/i rappresentante/i; tramite  PEC dell'impresa richiedente con allegata la documentazione prevista dal bando firmata e scannerizzata assieme al documento di identità di firmatario in corso di validità; tramite  PEC di un intermediario purché firmate digitalmente dal/i legale/i rappresentante/i. Nell'oggetto della PEC invita dovrà essere riportata la dicitura: "Bando contributi imprese alluvionate".

Info ed aggiornamenti anche su www.facebook.com/cameracommercioMS

 
CCIAA di Massa-Carrara
Via VII Luglio, 14 54033 Carrara (MS) - Tel: +39.0585.7641 - Fax: +39.0585.776515 - Email: info@ms.camcom.it
Partiva IVA 00382480457 - Codice Fiscale 82000110450

© CCIAA Massa-Carrara 2010. All rights reserved.